Verifica dell' impronta digitale

Il riconoscimento delle impronte digitali è tra le tecnologie biometriche più affidabili e sicure e ha il vantaggio di essere consensuale per natura.
La tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali consente la verifica dell'identità di un soggetto confrontando la sua (unica) impronta digitale con un campione registrato in precedenza. Il processo si può applicare con confronto uno-a-molti per identificazione, o uno a uno per autenticazione. Panini è impegnata da decenni con Istituzioni Finanziarie esigenti e sensibili alla sicurezza, per cui abbiamo deciso di investire in applicazioni di autenticazione di fascia alta sin dall'inizio.

  • Affidabile

    Solida verifica del cliente e riduzione al minimo di falsi positivi e negativi.

  • Comprovato

    Certificazione Appendix F dell'FBI.

  • Efficiente

    Il migliore per qualità di acquisizione immagini e caratteristiche di riconoscimento.

Le sfide della tecnologia di riconoscimento delle
impronte digitali

Molti potrebbero presumere che l’unicità naturale delle impronte digitali renda il confronto piuttosto ovvio, ma guardate l’immagine a lato: le quattro scansioni provengono dallo stesso dito della stessa persona! Il clima, l’umidità, la posizione, la pressione delle dita… tutti questi elementi hanno un impatto sull’immagine generando notevoli differenze.

Per affrontare questa varietà dobbiamo estrarre un insieme di caratteristiche che sono indipendenti dalla densità dell’immagine e da altre variazioni: trattasi delle minuzie, ovvero i dettagli delle impronte digitali quali biforcazioni, terminazioni delle creste, isole, incroci, ecc. Una volta mappate efficacemente le loro posizioni relative, possiamo costruire una sorta di compendio dell’impronta che può essere efficacemente confrontato con un equivalente: più punti di corrispondenza otteniamo, maggiore è la probabilità che appartengano alla stessa persona.

In molti casi, il confronto non è così ovvio. Poiché abbiamo visto che molti fattori influenzano il modo in cui i nostri corpi lasciano tracce sul sensore di impronte digitali, il risultato sarà sempre probabilistico: l’algoritmo non esprimerà un Sì o un No definito sulla corrispondenza, restituirà invece una percentuale di probabilità che i due campioni appartengono allo stesso dito.

Diventa quindi una sfida stabilire una idonea soglia di accettazione: se il sistema è troppo tollerante, potrebbe aprire la porta ai truffatori (falsi positivi), mentre se è troppo severo potrebbe bloccare i clienti legittimi (falsi negativi). Un efficiente sistema di verifica delle impronte digitali è in grado di mantenere entrambi – il tasso di falsa accettazione (FAR) e il tasso di falso rifiuto  (FRR) – a livelli bassi e dunque tollerabili.

“Rispettare gli standard più elevati e soddisfare pienamente le aspettative del mercato in termini di qualità e affidabilità”

La formula di Panini per un confronto delle impronte digitali affidabile

Grazie alla nostra esperienza nell'imaging, in Panini abbiamo trovato un metodo per filtrare correttamente le immagini delle impronte digitali ed estrarne le caratteristiche in modo da garantire una solida verifica del cliente, gestendo la citata "sfida del falso risultato" (FAR contro FRR) in modo efficace e affidabile.
Di conseguenza, il concetto Panini BioCred è stato certificato Appendix-F dall'FBI a gennaio 2022 e la sua qualità di acquisizione immagini e caratteristiche di riconoscimento sono ora certificate tra le migliori della categoria, un traguardo importante che ci consente di competere tra i leader di mercato.

Scopri i nostri prodotti