Diventa possibile depositare gli assegni da remoto in Italia

L’applicazione, legittimata dalle misure del PNRR, viene proposta alle Banche italiane da Panini in collaborazione con SSG

Torino, 21 settembre 2021 – Panini, azienda italiana leader che da decenni offre soluzioni che migliorano l’efficienza nella gestione dei pagamenti cartacei, evidenzia che da alcune settimane, con alcuni anni di attesa rispetto alla Check Image Truncation italiana (operativa dall’estate 2018), risulta legalmente possibile per i clienti delle banche depositare gli assegni digitalmente via web presso il proprio Istituto di riferimento, senza doversi recare in filiale o utilizzare l’apposita funzione degli ATM evoluti.

Questa piccola grande rivoluzione tocca finalmente l’Italia grazie alla Legge 29 luglio 2021, n. 108, titolata ”Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77, recante governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure.”
L’art. 55 - ter della citata legge (“Semplificazione in materia di incasso degli assegni”) si occupa esplicitamente di deposito da remoto (RDC, Remote Deposit Capture): la banca negoziatrice, previa delega al girante per l’incasso (l’azienda cliente che deposita l’assegno ricevuto in pagamento) della facoltà di attestare la conformità della copia informatica all’originale cartaceo mediante l’utilizzo della propria firma digitale, riceverà da questi i dati e le immagini dell’assegno in modalità sicura e riservata e potrà avviare il processo di compensazione in anticipo rispetto alla consegna del titolo cartaceo – che deve comunque essere conservato per sei mesi a norma di legge.

Oltre alla propria gamma di scanner per assegni universalmente apprezzati, utilizzati per applicazioni RDC già in molti paesi, da anni Panini ha creato una soluzione software all’avanguardia su misura per il mercato italiano: si tratta di I:RDC, le cui campagne ”Save your time, live your life” e poi "Salta la coda, sta' in testa", create in collaborazione con l’agenzia COW Farm di Torino, hanno scandito le ultime edizioni del Salone dei Pagamenti – Payvolution, evento bancario di primaria importanza organizzato dall’ABI.

Grazie a I:RDC, la quale utilizza scanner intelligenti che non richiedono l’installazione di API né driver lato client, si ottengono benefici non solo per le banche e per i loro clienti business, ma anche per l’ambiente: la consegna dei titoli cartacei alle banche potrà avvenire con minore frequenza (aggregando quantitativi maggiori di assegni in ogni recapito) e con modalità meno impattanti. Un’applicazione che si presenta dunque con spiccate caratteristiche green e digital, in coerenza con le linee-guida del PNRR.

Andreas Cipolletti, Sales Manager APac-MidEast & Italia, Panini S.p.A.: “La normativa appena approvata pone fine all’estenuante attesa di numerose aziende italiane che da anni richiedono un servizio di deposito da remoto che vada a completare la vasta gamma di servizi bancari già fruibili online: un servizio in grado di rendere non più necessari gli spostamenti in filiale unicamente dedicati al deposito assegni e dunque di evitare il dispendio di tempo e risorse che questi comportano.”

Panini dunque rinnova la propria iniziativa sul mercato italiano e si propone nuovamente come l’interlocutore più preparato per confrontarsi con le banche italiane sulla migliore modalità per tradurre in pratica questa imperdibile opportunità di efficientamento e fidelizzazione dei clienti, come già testimoniato dal Convegno di Taormina nel 2018 e dalla Tavola Rotonda sull'RDC nel 2019.

Fra le varie partnership costruite per indirizzare efficacemente il mercato RDC, risulta particolarmente interessante quella con Scai Solution Group, systems integrator dalla solida esperienza che metterà a disposizione degli Istituti le proprie competenze. Tale partnership consentirà a Panini di offrire le tecnologie più all’avanguardia su tematiche quali pianificazione, creazione e gestione di ambienti virtualizzati, Cyber Security OT ed IoT e Digital Transformation. In quest’ultimo e particolare ambito, il partner eccelle su argomenti quali la firma grafometrica avanzata, la conservazione sostitutiva (anche per la virtualizzazione degli assegni) e la creazione di progetti orientati alla remotizzazione dei frontend fisici.

Note su Panini S.p.A.
Fondata a Torino, Panini da 75 anni permette ai propri clienti di adattarsi con successo ai cambiamenti nell’elaborazione dei pagamenti, su scala globale. Panini ha un ricco patrimonio di innovazione tecnologica, che si traduce in soluzioni leader di mercato fondate su una progettazione all’avanguardia e una produzione certificata ISO 9001. Panini migliora l’efficienza del cliente e la prevenzione delle frodi attraverso tecnologie affidabili e innovative per la dematerializzazione degli assegni e la sicurezza dell’identità. I sistemi di scansione modulabili si adattano a un’ampia varietà di scenari di acquisizione decentralizzata degli assegni, dando luogo alla più grande base installata al mondo, mentre la nascente offerta rivolta alla secure identity include applicazioni affidabili e di facile utilizzo per la verifica dell’identità e l’autenticazione dei clienti. L’Azienda opera a livello mondiale e ha una filiale diretta a Dayton (Ohio), Stati Uniti per coprire i mercati strategici americani.

Note su Scai Solution Group S.p.A.
System Integrator (leader in Italia) che offre consulenza, soluzioni e servizi alle imprese che intendono attuare l’innovazione di processo investendo in tecnologie innovative abilitanti.
Nasce dall’unione delle società S.C.A.I. Solution e HDS Sistemi, che vantano un’esperienza consolidata nel mercato ICT. La proposizione di SSG si sviluppa attorno a tre verticali di offerta nelle aree Digital, Cyber Security e Datacenter per ICT. I principali mercati di riferimento sono Finance, Telco, Central & Local PA e Poste.